ANALISI DEL CONTESTO E DEI BISOGNI DEL TERRITORIO

 

Popolazione scolastica

 

Opportunità

La definizione del contesto territoriale e socio-economico di provenienza degli alunni si presenta diversificata per i diversi ordini di scuola. Per scuola primaria e secondaria di primo grado, l'ambito e' essenzialmente quello cittadino, senza particolari connotazioni sociali.

Al liceo, invece, da un lato si registra la provenienza di gran parte degli studenti da un contesto socio-economico mediamente alto e di alto livello culturale, d'altro lato il bacino di provenienza si estende all'intera provincia, e sono presenti anche alcuni studenti di altre regioni ospitati nel Convitto. Ne consegue, per questo ordine, che gli alunni posseggono mediamente all'ingresso nella scuola un buon background culturale, con limitata necessità di azioni di recupero delle competenze di base e, di converso, la possibilità di rafforzare sin dai primi anni di corso competenze più avanzate.

Vincoli

Non emergono vincoli particolari legati al territorio, a parte quelli derivanti dalla rete dei trasporti pubblici. Per quanto riguarda scuola primaria e secondaria di primo grado, la situazione si presenta sostanzialmente simile a quella degli altri istituti collocati in contesto cittadino. Va tenuto presente che tutti gli studenti di questi ordini sono semiconvittori, quindi il loro tempo scuola è regolarmente strutturato con la presenza pomeridiana lungo tutto l'arco della settimana; questo, in parte, determina la richiesta di iscrizione da parte di famiglie che desiderano questo servizio, unico presente nell'area urbana, che occorre continuare a garantire.

Riguardo al Liceo, si è recentemente manifestata, ed è in costante aumento negli ultimi anni, la presenza di alunni di cittadinanza non italiana. La loro incidenza sul totale è però ancora modesta; inoltre, in realtà questo non costituisce un vincolo dal momento che si tratta generalmente di alunni cresciuti in Italia, con buone se non ottime competenze linguistiche e, inoltre, fortemente motivati allo studio.

 

Territorio e capitale sociale

 

Opportunità

La regione Veneto, in cui è collocata la scuola, è la seconda regione del Nord per tasso di disoccupazione (7.4 %, comunque inferiore alla media nazionale) e la sesta regione del Nord per tasso di immigrazione (10.4%). Nonostante gli esiti della recente crisi economica, gli indicatori economici del territorio rimangono buoni in rapporto alla media nazionale.

Il territorio costituisce un elemento importante dell'offerta formativa, fornendo molte risorse e competenze utili alla didattica. Nonostante la riduzione dei finanziamenti avvenuta negli ultimi anni, la presenza dell'ente locale di riferimento (Città metropolitana di Venezia) è assidua e importante. L'essere la scuola collocata in una delle città d'arte più rilevanti a livello mondiale rappresenta di per sé una preziosa risorsa, non solo per la formazione specificamente artistica, ma per la presenza di numerose istituzioni e stimoli culturali, anche contemporanei.  La presenza di un rilevante polo universitario è pure importante, specie considerando che l'indirizzo di studi liceale ha la sua vocazione nella preparazione alla prosecuzione degli studi a livello superiore.

Vincoli

Non emergono vincoli particolari, se non, per il Liceo, un migliorabile raccordo fra scuola e università.

 

Risorse economiche e materiali

 

Opportunità

PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO:

 La qualità delle strutture della scuola è molto buona. Attualmente la scuola è interessata da importanti lavori di manutenzione e ristrutturazione, funzionali all'ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi, che hanno comportato spostamenti di classi ed altri disagi: tale situazione dovrebbe essere superata nel periodo di riferimento del presente PTOF. La qualità degli strumenti in uso nella scuola è buona, tutte le classi sono dotate di LIM e computer.

SECONDARIA DI SECONDO GRADO:

I due indirizzi liceali occupano l'uno la sede storica della scuola, l'altro un nuovo edificio appositamente realizzato, all'interno di un complesso scolastico integrato e dotato di strutture sportive e di servizio, che consentono la strutturazione di un tempo-scuola esteso lungo l'intera giornata. Tutte le classi sono dotate di LIM e computer, sufficiente e' la dotazione di laboratori e altri ausili didattici.

 

Vincoli

La contrazione dei fondi ministeriali per il Miglioramento dell'Offerta Formativa (MOF) rende difficile mantenere un'offerta formativa tradizionalmente ricca, che va quindi riprogettata e, in qualche caso, ridimensionata.

Un vincolo importante sotto l'aspetto strutturale consiste nel non poter contare su ulteriori spazi per una eventuale espansione dell'istituto. Inoltre, il complesso di edifici utilizzati dall'istituto è costituito (ad eccezione del nuovo fabbricato del Liceo Europeo), da edifici storici, molti dei quali di interesse storico-artistico e tutelati dalla Sovrintendenza MBAC, e non nati per la finalità cui sono attualmente adibiti. Questo, tra l'altro, non consente una rigida separazione degli spazi assegnati ai diversi ordini di scuola e al Convitto: gli spazi devono, in genere essere condivisi, il che può potenzialmente generare attriti.

Più in generale, la carenza di spazi in cui allocare le diverse attività dell'istituto è endemica.

Sarà necessario aggiornare e incrementare la dotazione informatica e più in generale tecnologica (attualmente è in riordino la rete informatica d'istituto).  Importante anche la progressiva eliminazione delle barriere architettoniche presenti nell'istituto.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.